Una luce nel presepe

Dopo l’Albero, ecco arrivare il Presepe!

In realtà le statuette sono state scartate già da due settimane ma non sapevo proprio dove comporlo. Ho pensato per terra, su un tappeto, ma mi  è sembrato quasi dissacratorio; ho ipotizzato di utilizzare la casa delle bambole come set all’avanguardia, ma l’idea che (soprattutto la piccola) scambiassero le statuine del presepe per bambole da spostare a piacimento mi ha fatto desistere. Ho finito per poggiarle sul pianoforte, così, tristissime, una accanto all’altra sul nero del piano con lo sfondo bianco del muro. Se avessero potuto protestare e lamentarsi, mi avrebbero già denunciata!

Così, ispirata dal solito sito della Maestra Valentina, ho pensato di dare sfondo, allegria e luce al mio penoso presepe. Riciclando le scatole di riso, pasta e non ricordo cos’altro, ho creato delle casette alle quali ho aggiunto delle lucine a led. Sono davvero soddisfatta! La cosa più divertente è stata decorare le casette con Sabrina, che voleva aggiungere stelle ovunque! La casa più alta è opera sua! L’adoro!

 

Annunci

In attesa dell’Albero

Manca ormai poco a dicembre (e quindi al Natale) e i miei addobbi credo siano terminati. Dico credo perché non si sa mai, magari mi viene qualche altra idea… E dico terminati perché mi sembrano chiaramente sufficienti (anche se ad albero montato mi capita sempre di pensare che avrei potuto metterci qualche altro addobbo).
Ecco qui il mio lavoro di ieri sera: pupazzi di neve! Sono proprio carini, no?
Sono composti da due pallone di polistirolo rivestite con tessuto elasticizzato. Il cappello è in feltro (l’ho acquistato con tanto desiderio…da qualche parte dovevo pur inserirlo!) come il naso.

IMG_1745.JPG

IMG_1746.JPG