Giovedì pomeriggio

Oggi l’uscita in bici non era in programma, ma il meteo ha minato l’uscita classica del venerdì mattina, e allora….. via! Partenza sempre controventoma ormai credo sia una sorta di appuntamento galante, quasi mi sentirei tradita se non ci fosse – e arrivo dopo quasi 80 km. Bel giro, bell’allenamento. Stasera mi sento carica e soddisfatta!! Continua a leggere

Annunci

Una domenica di metà maggio

Sono un paio d’ore che seguo questi pazzi e li vedo sfrecciare come il vento. Sembra non si stanchino, che non sudino, che sia sempre un’eterna discesa. Mancano 6 km e l’ultima salita all’arrivo. Loro a maniche corte con la neve sullo sfondo e io che sento freddo qui sdraiata sul divano – sarà la digestione della carne arrosto?-. Continua a leggere

E oggi… 100

Non vedevo l’ora di provarla, questa emozione! Stamattina, dopo un breve dibattito iniziale relativo alla destinazione, ci siamo mossi i direzione Bari. Eravamo solo in cinque ma è stato un piacevolissimo giro; nonostante la complicata gestione dei cambi e il rischio pioggia che mi ha fatto vestire con – forse – troppi strati!

Continua a leggere

Lunedì

Era iniziato come ogni lunedì, con la piccola aggiunta della corsa per accompagnare le bimbe a scuola e del ritardo inevitabile. Poi la notizia: due ore di supplenza nella stessa classe. Quanto mi piace fare supplenza! Soprattutto in una scuola che non conosco e che non mi conosce! Poi due ore di seguito… una vera pacchia! Ironia a parte, da precaria, mi sono mossa solo per far supplenze, ora però che riesco ad ottenere l’incarico annuale…beh, cambia tutto, e tornare indietro non è bello!

Volevo fare mille cose ma, nell’inedia generale, ho trovato il coraggio di iniziare il cambio armadio delle bimbe. Il coraggio era ben nascosto e ho dovuto cercarlo per molto tempo, con il risultato che… non ho concluso nulla! Ho iniziato, però… guardiamo il bicchiere mezzo pieno.

Ieri ho fatto un bel giro in bici. Quanto mi piace! Mi piace pedalare, seguire la cadenza dei pedali, del respiro, sentire il mondo scorrerti attorno, ma non con quell’eccessiva superbia delle auto o delle moto; con quella dolce carezza, il vento, i profumi, l’asfalto che scivola leggero. Ci sono poi le puzze, i clacson, gli stonati, il deragliatore che fa troppo rumore, le buche da schivare, l’asfalto rimosso che fa tanto pavé.

L’uscita di venerdì ieri l’ho sentita. I primi 20 km ho percepito la stanchezza, poi mi son ripresa. Mi piace farcela, mi piace riuscire a tenere il tempo, il ritmo, stare nel gruppo. Ieri 82 km. La distanza massima che ho fatto sinora e che spero di superare presto.

Ora non vedo l’ora che arrivi mercoledì e in tanto oggi mi dedico ai biscotti!!!22 aprile 2018

100 e lode

Oggi abbiamo festeggiato il compleanno della mia nonnina. Ieri ha raggiunto la tenera età di 100 anni! Molti, quando apprendono la notizia, mi domandano “Si, ma come sta?“; la risposta, banale, a dire il vero, è…. “Bene” Bene per una donna rimasta vedova 55 anni fa, con 5 figli ancora a casa, bene per una persona che ha sempre lottato, con un pizzico di furbizia e tanta testardaggine per sopravvivere alla vita, bene per una signora di 100 anni. Continua a leggere

Pasquetta

Oggi secondo giro in bcc.

Bellissima giornata, cielo limpido e voglia di capirci qualcosa di più.

Mi sono divertita, mi sono divertita un sacco. Siamo andati sulla costa, ammirato un mare che sapeva già d’estate ma circondato da prati verdi, cespugli rigogliosi e alberi carichi di foglie; un verde che i 40 gradi dell’estate tinge di giallo, un azzurro che a volte, d’estate, con l’abitudine, ci si dimentica di apprezzare. Continua a leggere

Domenica

Questa settimana è stata intensa: profuga in casa con i lavori in corso, le bimbe da mia madre e la polvere ovunque. Lo so, capita a tutti di fare qualche lavoretto, ma avevo sottovalutato tutto il fastidio! La cosa peggiore è tornare a casa la sera e non avere un posto dove rilassarsi; e il letto non si è rivelato quell’ottima alternativa che sembrerebbe essere!

I lavori, però, procedono bene, e per ora sono molto soddisfatta dei risultati!

Stamattina i soliti chilometri in bici in bella compagnia. Sono iniziate le gare e tra mtb e bici da corsa, il gruppo si è ridimensionato. Perdendoci qua e là, abbiamo fatto tratti nuovi (per me) e davvero piacevoli. Sono stata contenta del giro; molto sterrato ma non troppo tecnico, aria tiepida che raccontava già la primavera e, ovviamente, allergia alle stelle. Sono sotto antistaminico da tre giorni ma sembra non abbia preso nulla! Per fortuna, almeno durante il giro, sono riuscita a prendere aria; dal pomeriggio, però, sono entrata in una fase che è un mix tra influenza e bastonata in testa. Che immensa gioia!

Ps: Ma quanto spicca il mio casco fuxia??? Fantastico!!

 

13 febbraio

Oggi è l’ultimo giorno di Carnevale. Oggi ultima sfilata, ultime feste ecc ecc anche se la pioggia ha convinto l’Amministrazione a spostare tutto a sabato. Non sono mai stata d’accordo con questo genere di decisioni anche se mi rendo conto che per chi ha lavorato, per i biglietti venduti e per i commercianti saltare un appuntamento diventa difficile da digerire. Oggi, quindi, un triste ultimo giorno di Carnevale, con la pioggia che scende fitta e l’aria densa che non ti spingono certo a esser felici. Continua a leggere

Tappata in casa

Non succedeva da molto ma, ahimè, con due figlie portatrici di qualunque cosa si muova o no, prima o poi qualcosa dovevo beccarmela anche io. No, per fortuna non l’influenza, non quelle serie febbri che almeno ti lasciano trascorrere tre giorni a letto e che ti portano ad isolarti un attimo dal rumore della quotidianità; e per fortuna niente di intestinale che solo a pensarlo…. mmm…. Solo qualche dolore, spossatezza, tosse e poca febbre. Quindi? Beh, non riesci ad auto giustificare il disordine in casa e la polvere che rotola e d’altro canto ti senti leggermente asfaltata e dopo un paio d’ore in piedi i dolori alla schiena ti fanno pensare di aver corso la maratona di New York. Continua a leggere

Sole vento pioggia

La settimana scorsa è iniziata con il meteo che portava neve per oggi; col trascorrere dei giorni si è passati dalla neve all’acqua ma stamattina per fortuna c’era il sole.

Facciamo un giro veloce che per le 11 piove” ha detto qualcuno. Un saggio. Ma come sempre i consigli dei saggi non vengono ascoltati e ci siamo ritrovati a rientrare sotto l’acqua. Ora, ovviamente, splende il sole. La cosa peggiore, per quanto mi riguarda, è stato il vento che si è alzato rendendo faticosissima persino la pianura. Continua a leggere